Accesso ai servizi

Pina Basile



Alessandria del Carretto ha tra i suoi figli che le donano lustro: Pina Basile, che svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Letteratura, Arte, Spettacolo, Università degli Studi di Salerno.

Pina Basile


Ha pubblicato: La Storia di Oriolo di Giorgio Toscano, testo inedito del XVII sec., Roma, 1985, 1994; La Divina Commedia in dialetto calabrese ‘U ‘Nfiernu di S. Svervini, testo del XIX sec., Edisud, Salerno, 1996; Genealogia e cronache calabresi in Giorgio Toscano, testo del XVII sec., Napoli, ESI, 1996; Sandro Penna. Il poeta dell’azzurra malinconia, Salerno, Edisud, 1997; 2005; L’Ape Sebezia. Giornale scientifico-letterario. Indici (1824-27), Dipartimento di Letteratura, Arte, Spettacolo, Università degli Studi di Salerno, 2003; Fatti taciuti o dimenticati. Ricordi degli anni 1948-49 di Giuseppe Zino, S.Maria Capua Vetere, Ed. Spartaco,2004; Il Pontano. Giornale Scientifico, Letterario, Tecnologico. Indici (1828-29), Dipartimento di Letteratura, Arte, Spettacolo, Università degli Studi di Salerno, 2006; Il colera del 1887 a Crotone di Riccardo Sculco, La Nuova Scuola Medica Salernitana, Salerno, 2007; San Francesco di Paola e il suo tempo, Edisud Salerno, 2007, 2008; Saint Francois et son époque, Ed. L’Harmattan, Paris, 2009.

Pina Basile è profondamente legata al suo paese, Alessandria del Carretto, dove fa ritorno parecchie volte l’anno, quando i suoi tanti impegni culturali glielo permettono.

Gli Alessandrini, da lontano, plaudono con orgoglio, ai successi che con merito la nostra Prof.ssa continua giorno dopo giorno ad ottenere, grazie alla sua ricchezza culturale che culmina nella sua eccelsa produzione, rendendola patrimonio del mondo intero.

Infatti i suoi libri sono stati richiesti da diverse biblioteche del pianeta da Tromsø a Chicago. Da Johannesburg ad Alessandria d’ Egitto, da Tours a San Francisco. Ha il merito di aver donato notizie storiche e data di fondazione di vari paesi dell’ Alto Jonio cosentino(Oriolo, Montegiordano, Castroregio, Farneta, Alessandria del Carretto) quindi, Le vengono tributati sentimenti di gratitudine dall’ Alto Jonio e dall’Amministrazione comunale di Alessandria del Carretto.